top
logo

Chi è online

 13 visitatori online

Archivio Museo


Curriculum PDF Stampa E-mail
Scritto da Totò Mirabile   
Mercoledì 24 Novembre 2010 06:31

toto.jpg - 123.07 Kb

Nasce a Chiusa Sclafani (PA) il 03/01/1951, chiamato da tutti Totò Mirabile, residente in Marsala (TP) sin da giovane ha avuto la passione di scrivere, sebbene, essendosi diplomato ragioniere ( ex dirigente regionale) non abbia fatto studi classici.
Ed è proprio nell’età studentesca che inizia a dare sfogo alla sua fantasia, scrivendo e dirigendo delle farse teatrali di fine anno scolastico: “ Una scolaresca come tante “ Ist. Tec. Comm. di Bisacquino ed “ Una seconda scolaresca come tante “ Ist. Tec. Agr. di Bisacquino.
Appena ventenne, nominato Presidente dell’A.C.I. della parrocchia della Matrice, scrive i copioni e dirige le rappresentazioni della “Via Crucis Vivente”, prima e, subito dopo, “ Il Presepe Vivente”.
Amante della musica, forma un coro di giovani ed esegue, in quegli anni, la cosiddetta “ Messa Beat “.
Inizia anche a comporre canzoni in italiano tra le quali “ I ragazzi di borgata “ ed, in dialetto siciliano, tra le tante, “ La Cirasara di Chiusa “, che riscuotono subito un discreto successo tra i ragazzi di allora.
A tal proposito, ha già collezionato due raccolte dal titolo: ” I canti siciliani di Totò Mirabile” e “ Le canzoni di Totò Mirabile”.
Anche la pittura viene sperimentata sulle tele, dal momento che in estate è alle prese con i colori che usa per dipingere pareti e porte di civili abitazioni. Cosicché, oggi, si può dire che tanti sono i quadri dipinti e, tutti, sullo stile Modigliani, ed alcuni sono stati esposti in varie mostre al “ Marsala Expo “, al “ Museo Mirabile”, in Circoli e sale private.
Ma ciò che, in questi ultimi anni, lo ha reso soddisfatto è l’avere fondato il Museo Mirabile delle tradizioni ed arti contadine di Marsala, con sede in c/da Fossarunza n.198.
A tal proposito si riporta quanto scritto dal Prof. Luciano Messina già Sindaco e Preside dell'Istituto Magistrale Statale "G. Gentile" di Castelvetrano e Presidente della Provincia di Trapani, Poeta e Scrittore, in un suo libro dal titolo “ Senza peli sulla lingua” - Edizioni Mazzotta.

Il sito che ospita il Museo delle Tradizioni e Arti Contadine di Marsala (nato nel luglio del 2000 dal cervello e dal cuore del suo intelligente e infaticabile proprietario, Salvatore Mirabile) è certamente un grosso punto di riferimento per quanti avvertono dentro e prepotente il fascino dell'antico e, giorno dopo giorno, tentano di strapparlo alle sonnolenze del passato, remoto o prossimo che sia, e di spingerlo alle vive e vivaci, pur se talora sofferte e doloranti, vibrazioni del presente, per aprirsi insieme - in una perenne continuità di svolgimento dello spirito e della storia - agli eccitanti stimoli del futuro. Senza passato, non ci sarebbe il presente e nemmeno il futuro. Il passato è la nostra "radice" e senza radici non è assolutamente possibile trapiantare nemmeno un albero. Un tale trapianto porta alla morte.
Guai se i momenti della storia - sottolineavamo nella nota di presentazione di un nostro volume di poesie dal titolo " Colore d'antico " dell'89 - procedessero staccati e disarticolati, senza essere innestati nel continuum di un unico processo evolutivo. In tale processo - precisavamo in quella nota - ogni momento o epoca ha una sua funzione ben precisa, che però deve ricondursi sempre e realizzarsi nella dimensione di una perenne (e unitaria) stagione della storia...Una stagione illuminata, nella penombra del tempo, dai lampi di luce, che la mente e il cuore, se e in quanto svegli e vivaci, le rovesciano addosso e che acquista una coloritura particolare...mentre l'atmosfera, impregnandosi di quelle tinte e di quelle sfumature, realizza una sorta di archeologia dell'anima. Non l'archeologia statica o sonnolenta di certi arcaici musei, ma quella viva e dinamica della storia, che trapassando da un'epoca all'altra, restituisce tesori (preziosi, attraverso il ricordo, fattosi memoria e soprattutto cultura, per la crescita e il progresso di una comunità umana), che diversamente rimarrebbero sepolti nel grande avello del tempo. In una parola, tesori come quelli - umili, ma nel contempo nobili - che generosamente offre all'attenzione e, tramite la ricerca, alla riflessione degli uomini il benemerito Museo Mirabile di Marsala. Una zappa o una falce, non divorate ma rosicchiate dal tempo, oppure una pentola di rame o un antico ferro da stiro al carbone, corrosi ma non distrutti dalla ruggine e così via sono certamente dei " tesori ", che opportunamente conservati e curati nella "galleria della memoria" degli individui e, soprattutto, dell'intera società, offrono a tutta una comunità un'immagine viva, una visione autentica del tempo che scorre e non muore e che - in conseguenza della ricerca che si fa scoperta e, alla fine, recupero di una civiltà (rurale, nel nostro caso, ma di ogni tipo, negli altri casi) - diviene, al di là di ogni steccato stagionale o epocale, strumento indispensabile e vitale di promozione culturale e umana. Per questo alto e qualificante motivo socio-culturale è nato il Museo Mirabile di Marsala. Sosteniamolo con la nostra presenza e la nostra collaborazione. Una struttura, questa, che ha idee chiare, sia sul piano degli obiettivi culturali e sociali da conseguire, sia su quello dei mezzi e degli strumenti da usare. Uno per tutti va sottolineato il modo, razionale e organico, con cui i 3000 mq. del museo sono distribuiti e organizzati nelle varie " zone " realizzate (terra, casa tradizione, lavori, didattica e collezioni).
C'è dentro un "mondo" d'immagini del passato da osservare e da ammirare, che fremono per continuare a segnare alla comunità il percorso da battere, al di là di ogni "confine epocale", per una sicura e solida promozione civile.
Luciano Messina, a Salvatore con cordialità.

Ma, una colossale ed importante opera, degna di essere menzionata, è quella dal tiolo:
“Le tabelle di Luogo ed i Luoghi di Sicilia “ .
Totò Mirabile, nell’arco di circa trent’anni, ha visitato tutti i luoghi della Sicilia, città, paesi, frazioni, laghi, fiumi e monti.

A dimostrazione di ciò é la grande raccolta di cartoline e foto/film di tutti i suddetti luoghi e la curiosità che desta maggiore stupore è l’aver fotografato tutte le tabelle di luogo, a dimostrazione di essere stato in quei siti; roba da non crederci o da primato! Direbbe qualcuno. Il dubbio viene subito tolto quando nell’estate del 2007 allestisce una mostra di foto e cartoline, con annessi volumi, dal titolo: Le tabelle di luogo ed i luoghi di Sicilia.

Eppure, la passione per lo scrivere, per comporre musica, per suonare e cantare, per dipingere, per fotografare, riunire e catalogare lo ha condotto ha svolgere una ricca attività artistica durante i ritagli di tempo che gli rimanevano, dovendosi dedicare maggiormente al lavoro per il sostentamento della famiglia.
La produzione artistica è stata divulgata solo a parenti, amici e simpatizzanti, perché non nasce con l’intento di farne commercio, ma semplicemente per dar sfogo allo spirito di creatività dell’autore.
Ha già collaborato con la Casa Editrice Pagine, per la quale alcuni componimenti sono stati pubblicati nell’antologia poetica “L’eco del vento”, del 2006, a cura di Annamaria Scavo;
Ha collaborato anche con la Casa Editrice La Zisa, pubblicando nel 2007 una silloge di poesie.

Ha partecipato ad alcuni concorsi di poesia ottenendo sempre buoni giudizi di critica.

Molti proverbi derivanti da una sua raccolta , “I proverbi siciliani“, sono stati pubblicati dal giornale “ Marsala c’è “.
Numerosi sono gli articoli giornalistici riguardanti le attività svolte da Totò Mirabile pubblicati da diverse testate giornalistiche, quali: “ Il giornale di Sicilia “, “La Sicilia di Catania”, “Il Vomere” di Marsala, “Marsala C’è”, “La manovella” e “ Piccole Ruote”.
Anche le Radio, i siti internet, quali “marsala.it”, e Tv locali, quali “Canale2” di Marsala e “Tele 8” di Mazara del Vallo, hanno dedicato articoli ed interviste all’autore.

E non è finita! Ecco in ordine stilistico le copertine dei libri scritti, tutti ancora inediti, avendo pubblicato a proprie spese esclusivamente il libro “ La Storia di Chiusa Sclafani”.

Gli editori interessati alle opere di Totò Mirabile si possono mettere in contatto con l’autore inviando una e-mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

vai a capo
Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Maggio 2011 19:41
 

bottom