top
logo

Chi è online

 11 visitatori online

Archivio Museo


Furtivamente guardavo PDF Stampa E-mail
Scritto da Totò Mirabile   
Lunedì 16 Gennaio 2012 05:03

Furtivamente guardavo.

Furtivamente guardavo
passeggiando di buon mattino
quando improvvisamente
tanti rintocchi di campane
attirarono la mia attenzione.
Furtivamente guardavo
mentre camminavo piano piano
e sentivo il vento  impertinente
che mi graffiava le orecchie
con note d’organo suonate lievi.
Furtivamente guardavo
scoprendo dentro una voce decisa
e allo stesso tempo invitante
nel notare tutta quella gente
che entrava festosa.
Furtivamente guardavo
quell’altare sovrastato
da una grande croce di legno
e tutti che mangiavano
il bianco pane del Signore.
Furtivamente guardavo
il sorriso e la gioia di tutti
avvertendo una sensazione
assurda e tanto strana
quella di andare via.
Furtivamente guardavo
se qualcuno guardava me
perché improvvisamente
mi spuntò una lacrima
e fu festa pure per me.

Totò Mirabile

vai a capo
Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Gennaio 2012 05:09
 

bottom